Fallito, squalificato – e poi?

Fallito, squalificato – e poi?

Guardando alla nostra vita, probabilmente noteremo molti ambiti in cui le cose non vanno tanto bene: delusioni, ferite causateci dagli altri e sbagli che abbiamo commesso noi stessi, hanno spesso contribuito a rovinare la «gara della nostra vita», piuttosto che a farcela vincere.

Una questione di fiducia

In tutti gli sport, chi infrange le regole viene ammonito, punito o addirittura espulso dal gioco. Qualche volta non raggiungiamo un obiettivo personale o di squadra, perché
non ci atteniamo alle direttive dell’allenatore. Forse perché abbiamo qualche rancore, oppure semplicemente perché ci mancano le forze. La Bibbia chiama «peccati» gli obiettivi non raggiunti nella competizione della vita. Non si tratta soltanto di singoli errori o di sconfitte, ma dell’atteggiamento generale di diffidenza verso Dio.

Indietro 4/10 Avanti

 

copyright © athletes in action schweiz